giovedì 9 dicembre 2010

_Senza pane non si sogna_

Mani ruvide stringono un panno
Logoro
Come quei pensieri distratti
Strofinano sogni riflessi
Persi
In quel vetro
Muta sfera di cristallo
Inutile lampada d’Aladino
Deformante
Non svela futuro
Non esaudisce desideri
Solo quegli occhi indaco
Oltre vetri di una casa estranea
Guardano la fine di sogni
Barattati per il pane
E il sudore già imperla la fronte
Umile
Sofferente
Malinconica
Chi ti addita non comprende il dolore
“extra_comunitaria”
Senza pane non si sogna

eApianirò©     (settembre 2009 roma)

immagine presa dal web e modificata

Nessun commento:

Posta un commento