sabato 10 marzo 2012

_Non mollo mai ... o quasi_

Ci pensavo questa sera, mentre l'odore del cacao si diffondeva ovunque mescolandosi a quello di vaniglia, mentre l'impasto spumoso di uova e zucchero diventava marrone e cremoso, mentre continuavo ad aggiungere gli ingredienti e faticavo a mescolare col cucchiaio di legno ... "Io non mollo mai" ... Questo pensavo, continuando a mescolare inebriata dai mille profumi del mio dolce in fieri ... 
Aggiungevo un pò di latte all'impasto per renderlo più malleabile e pensavo a quante volte nella vita non mi sono arresa. Basti pensare a tutte le svariate volte che da ragazzina, e fino a una decina di anni fa, provavo a fare un dolce e puntualmente mi si sedeva! Eppure, mi mettevo lì attenta a seguire i procedimenti con minuziosa scrupolosità, eppure le provavo tutte (tutti i consigli recuperati nel corso dei vari tentativi miseramente falliti), eppure ho precocemente dimostrato di sapermela cavare egregiamente ai fornelli mostrando fin dai primi tentativi spiccate doti culinarie ... allora perchè le torte, i dolci non mi riuscivano? Burro e uova tenuti fuori dal frigo in modo da essere "a temperatura ambiente" ... albumi montati a "neve fermissima" (ci potevi quasi fare una scultura) e aggiunti delicatamente all'impasto ... farina setacciata per evitare grumi ... polvere di lievito aggiunta alla fine e sciolta in un pò di latte ... forno acceso solo cinque minuti prima di infornare il dolce (ovvero, ciò che avrei desiderato divenisse un dolce e non un abbozzo indefinibile) ... MAI APRIRE IL FORNO!!! Niente, niente! Niente ...
Non funzionava nulla, ma io non mi arrendevo, nonostante la delusione di tutte le volte che invece del dolce immaginato (così come immaginavo la scena ... io che facevo la sorpresa al/la  festeggiato/a di turno), finivo per contribuire a riempire la pattumiera.... 
Poi, il misterioso miracolo accadde... dopo tanti, troppi tentativi falliti ho "creato" il mio primo dolce a forma di dolce: alto, soffice, bello, profumato e squisito!!! Avete idea di cosa significhi riuscire a fare per la prima volta qualcosa che sembrava non essere assolutamente nel nostro dna!? Una soddisfazione da capogiro!
E, da allora (recente, circa dieci anni fa), so fare anche dolci e torte! 
Come sia riuscita nel mio intento è davvero un mistero. Devo anche confessare che non seguo nemmeno più le regole, anzi: nessun albume montato a neve, chi se ne frega se burro e uova sono freddi di frigo, non setaccio mai la farina, ecc.... Ma il risultato è perfetto e il sapore paradisiaco!
L'esempio dei dolci si può estendere a tante di quelle cose ... Perchè io sono proprio così: NON MOLLO MAI! Provo e riprovo e riprovo e riprovo ... Sbaglio e ricomincio. Cado e mi rialzo. Mi dispero e mi rimbocco le maniche con tenacia. 
Mi sono mai arresa? Si ... ma credetemi, per fare arrendere me ce ne vuole e se l'ho fatto è stato perchè ho capito che: si possono dominare le cose, si può aiutare un evento ad andare nella direzione giusta, ma non si può cambiare la testa alle persone... non si può.



Io motociclista senza confini, fiera del mio dolce al cioccolato. E' squisito! Con glassa all'arancia!

Nessun commento:

Posta un commento