lunedì 20 gennaio 2014

_La voce del Mare_



Tutto ciò che resta della notte
 Si assottiglia verso un nuovo giorno
Un cammino scomposto
Impreciso andare
Notte che si aggroviglia ramificando pensieri come frattali
Immagini  precise di errori
Perfida giostra in un incessante ruotare
Cullarsi in certezze è vanto di pochi
Mentre rimango in piedi tra le onde
Sono la roccia che resta sola
Mi leviga il vento
Mi sgretola la voce del mare




pina ianiro (notte senza sogni 2014)

 

Nessun commento:

Posta un commento